Bmw 225xe Active Tourer, elettrica solo quando e dove serve

L'elettronica mantiene la carica quando si viaggia fuori città

Redazione ANSA ROMA

Bmw conferma con i fatti ciò che aveva sostenuto (suscitando non poca sorpresa) un paio di mesi fa, quando uno dei membri del board aveva lanciato l'allarme, cioè che le auto 100% elettriche della Casa di Monaco avevano una tecnologia molto avanzata ma che il mercato stentava ad accettarle. Con il lancio della nuova Bmw 225xe Active Tourer uno dei problemi a monte di questo atteggiamento ed evidenziato in quasi tutta Europa, cioè la mancanza delle colonnine, viene superato con la tecnologia plug-in e la gestione elettronica della ricarica. In questo modo si mantiene al massimo il livello di carica della batteria durante il viaggio, in modo da avere la capacità disponibile per la guida esclusivamente elettrica quando occorre, ad esempio in un'area urbana.

Con la sua autonomia estesa e le basse emissioni di CO2, la nuova Bmw 225xe Active Tourer è dunque una soluzione già pronta per la eco-mobilità, e classificata in Germania per usufruire della riduzione della tassazione per le auto aziendali in Germania. La Casa di Monaco non ha dubbi sul valore di questo nuovo modello che viene definito ''il meglio dei due mondi in quanto come ibrido plug-in offre piacere di guida elettrico nelle aree urbane e invece sulle lunghe distanze il piacere di guida di una classica Bmw''. Nella nota rilasciata oggi, viene sottolineato che 225xe Active Tourer ''spiana la strada verso il futuro in quanto un ibrido plug-in può funzionare senza emissioni, è idoneo a entrare in molte zone che sono interdette ai veicoli non elettrici, gode dei privilegi di parcheggio e fa risparmiare sui pedaggi''. Molte le novità presenti in questa nuova versione, tra cui una 'protezione' acustica per i pedoni che è prevista per il modello M Sport in vendita da novembre 2019. Quando si guida elettricamente a velocità fino a 30 km/h, viene generato un suono inconfondibile progettato specificamente per i modelli Bmw elettrificati, in modo da avvisare gli altri utenti della strada, pedoni e ciclisti compresi, dell'avvicinamento. Tutto questo senza compromettere il confort acustico degli occupanti della 225xe Active Tourer. L'equipaggiamento standard comprende anche cerchi in lega da 17 pollici, il sistema di navigazione, l'aria condizionata automatica a 2 zone e l'aria condizionata ausiliaria (l'interno può essere pre-condizionato da remoto tramite Bmw Connected sullo smartphone). L'impronta di CO2 della nuova BMW 225xe Active Tourer è del 33% inferiore rispetto a quella della 225xi Active Tourer e del 24% di quella della 220xd Active Tourer quando si utilizza l'energia elettrica per muoversi (valore medio della potenza europea). Se l'auto viene caricata energia verde, l'impronta di CO2 ancora più ridotta: -56% per la 225xi e -50% per la 220xd.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA