Enel X, app ricarica diventa JuicePass e amplia servizi

Upgrade della app che punta su rete di oltre 6.100 ricariche

Redazione ANSA

La app di Enel X per la ricarica dei veicoli elettrici si evolve trasformandosi in JuicePass. A partire da oggi è disponibile per i clienti italiani l'upgrade dell'app "X Recharge" che offre un'interfaccia unica per ricaricare l'auto in ambiente domestico o lavorativo, nonché su una rete di oltre 6.100 punti di ricarica pubblici in 18 paesi europei, grazie all'accordo recentemente siglato con gli operatori Ionity e Smatrics. Entro luglio, JuicePass sarà disponibile anche negli app store di Spagna, Romania e Stati Uniti.

''Oggi lanciamo JuicePass, un nome che esprime la quintessenza della app, un unico punto di accesso, il "Pass", all'intera rete di Enel X - ha commentato Alberto Piglia, responsabile e-Mobility di Enel X - Attraverso la nostra app, ricaricare l'auto diventa un'esperienza semplice e interamente digitale, in cui gli utenti accedono alle stazioni, ricaricano l'auto ed effettuano i pagamenti, tutto tramite JuicePass. Per il futuro, continueremo a lavorare per migliorare la customer experience, anche promuovendo un'ulteriore digitalizzazione e integrazione delle reti di ricarica, fondamentale per velocizzare lo sviluppo globale della mobilità elettrica''.

Fra le nuove funzionalità offerte da JuicePass sono disponibili il radar con notifiche giornaliere push sull'attivazione di nuovi punti di ricarica entro un raggio di 100 chilometri dalla località selezionata; il rating che permette di valutare l'esperienza di ricarica dopo il rifornimento; la performance della sessione di ricarica per monitorare l'andamento della ricarica in tempo reale con informazioni dettagliate sulla velocità di ricarica durante l'intera sessione.

Enel X sta lavorando per ampliare la rete di ricarica europea, per raggiungere oltre 36mila punti pubblici entro il 2022, con l'obiettivo di accelerare l'adozione delle auto elettriche e la decarbonizzazione del settore dei trasporti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA