Con WeShare debutta a Berlino car sharing VW con e-Golf

Flotta di 1.500 veicoli elettrici e dal 2020 anche e-up! e ID.3

Redazione ANSA ROMA

Con il lancio a Berlino di WeShare, la Volkswagen entra direttamente nel business del car sharing con una flotta di veicoli elettrici. Si parte con 1.500 e-Golf a cui entro il prossimo anno verranno aggiunte 500 e-up! e le prime ID.3.

Inoltre, proprio dal 2020, il gruppo di Wolfsburg punta a espandere l'affitto di auto condivise ad Amburgo e a Praga, in quest'ultimo caso con veicoli Skoda.

La strategia di WeShare punta sul cosiddetto 'free floating' cioè sulla possibilità di affittare e rilasciare le vetture all'interno di ampie zone cittadine, quindi senza vincoli per determinate aree di posteggio. Il noleggio sarà gestito tramite app per smartphone. le vetture saranno ricaricate presso la rete pubblica che include 70 nuove colonnine installate presso i negozi dei supermercati Lidl e Kaufland. Inizialmente le macchine saranno ricaricate dal personale di servizio di WeShare, in un secondo momento i clienti riceveranno incentivi per lasciare i veicoli attaccati alla spina.

Al lancio dell'iniziativa, avvenuta nella capitale tedesca, Christian Senger, membro del consiglio d'amministrazione Volkswagen e responsabile per il brand per l'auto digitale e i servizi, ha dichiarato: ''Con WeShare, abbiamo creato un car sharing a misura di utente: facile da usare e mosso al 100% da energia verde. Con un'offerta così solida e ampia, entriamo nel settore in una posizione davvero valida''. Per quello che riguarda l'iniziativa berlinese, dalla Volkswagen chiariscono: ''L'area operativa del servizio comprende il centro città e il territorio oltre l'anello ferroviario, per una superficie di 150 km quadrati.

Successivamente, l'area verrà estesa con il crescere della flotta. In occasione del lancio, i clienti possono approfittare di una tariffa molto conveniente di 19 centesimi di euro al minuto. Sono incluse anche registrazione e costi d'accesso all'aeroporto. Da settembre, ci saranno tre tariffe a un costo medio di 29 centesimi di euro al minuto. Per iscriversi, è necessario avere uno smartphone, una carta di credito, un domicilio in Germania, avere compiuto 21 anni e avere conseguito la patente di guida da almeno un anno''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA