Audi, con antirollio guida più sportiva e confortevole

Agisce diversamente in curva e in rettilineo a seconda di strada

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 27 AGO - Con la stabilizzazione antirollio di Audi anche i SUV di grandi dimensioni hanno un assetto sportivo con un elevato comfort. I due obiettivi sono stati ottenuti dalla casa dei quattro anelli grazie al sistema integrato nella rete di bordo a 48 Volt, un compatto motore elettrico, collocato in corrispondenza di ciascuno degli assali e che gestisce l'azione delle barre stabilizzatrici in funzione della dinamica di marcia, assicurando un preciso assorbimento delle sconnessioni in rettilineo e un minimo coricamento laterale in curva. In percorrenza, il corpo vettura s'inclina verso l'esterno della curva, con conseguente compressione delle sospensioni esterne ed estensione di quelle interne. Il conseguente rollio, ovvero l'oscillazione del veicolo intorno al proprio asse longitudinale, è mitigato dal sistema che agisce con la massima precisione e solo nelle situazioni in cui è effettivamente necessario un intervento per contrastare il coricamento laterale dell'auto. In rettilineo e in presenza d'imperfezioni del manto stradale, la rigidità delle barre viene attenuata, favorendo l'azione indipendente delle sospensioni e, quindi, l'assorbimento delle asperità.

Durante la guida in rettilineo, i segmenti della barra antirollio vengono separati, così da attenuare le sollecitazioni cui è sottoposto il corpo vettura in presenza di strade sconnesse e incrementare sensibilmente il comfort. Se, invece, il conducente adotta uno stile di guida sportivo, le semibarre vengono unite, riducendo al minimo il coricamento laterale. Un comportamento reso possibile dalla piattaforma elettronica dell'assetto EFP che in pochi millesimi di secondo invia le informazioni necessarie all'azionamento del sistema antirollio in funzione dell'elaborazione degli input provenienti dallo sterzo integrale, dalle sospensioni pneumatiche adattive e dal differenziale sportivo. L'efficacia del sistema eAWS è confermata dal cronometro. Nell'autunno del 2019, il pilota e collaudatore Frank Stippler, uno dei maggiori esperti del Nürburgring, ha stabilito il record sul giro lungo al volante di Audi RS Q8. 7 minuti, 42 secondi e 253 millesimi, ovvero dodici secondi meglio rispetto al precedente primato per i SUV di serie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie