Tesla Model 3, al parcheggio si può giocare ai videogames

La berlina elettrica da ferma può diventare una console su ruote

Redazione ANSA ROMA

Tesla rivoluziona l'approccio al mondo dell'automobilismo virtuale trasformando la sua Model 3 in un maxi simulatore per videogames. Fino a oggi molte case produttrici di componenti per videogiochi avevano cercato di realizzare volanti, comandi e sedili i più fedeli possibili a quelli originali montati sulle macchine vere, così da rendere più reale possibile l'esperienza di guida garantita dalla console di turno. Ora la Casa di Palo Alto inverte questa prospettiva e diventa il primo costruttore automobilistico a proporre una vettura da usare per giocare. Grazie al software Tesla Arcade, infatti, si può utilizzare il maxi schermo della plancia della berlina elettrica californiana per guidare una Model 3 nella realtà virtuale di 'Beach Buggy Racing 2', un gioco della Vector Unit disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play e che può quindi essere utilizzato anche con un gran numero di tablet. Mentre si è seduti al volante della vettura, naturalmente ferma, lo sterzo può essere usato come controller della macchinina del gioco (nel contempo però continua a muovere le ruote del veicolo) e il pedale del freno permette di farla rallentare; quello dell'acceleratore, invece, viene disabilitato, per evitare rischi di qualsiasi genere e viene raccomandato di non toccare la leva del cambio. A disposizione del pilota ci sono 22 piste differenti dove è possibile effettuare sbandate controllate tra piramidi egiziane, villaggi messicani, castelli, paesaggi futuristici.

Oltre al titolo di guida, novità appena inserita nella libreria di bordo, ci sono altri giochi. Sulle vetture commercializzate su vari mercati, è già possibile infatti da alcuni mesi cimentarsi e/o sfidare il passeggero anteriore sullo schermo in plancia con numerosi "arcade" famosi della Atari, come Missile Command, Centipede, Super Breakout, Lunar Lander e Asteroids. Un'anteprima della nuova opportunità di gioco, inclusa nell'ultimo aggiornamento del software di bordo della Model 3, viene offerta sino al 30 giugno ai possibili acquirenti della berlina elettrica che si recheranno in una delle concessionarie nordamericane dell'azienda fondata da Elon Musk. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA