Autostrade: test gestione velocità su Autobrennero

Ultima fase progetto BrennerLec

Redazione ANSA BOLZANO

E' iniziata l'ultima fase del progetto "BrennerLec" di gestione dinamica della velocità sull'autostrada del Brennero con l'obiettivo di ottimizzare i sistemi previsionali del traffico e della qualità dell'aria.
    Questa modalità, spiega una nota, "consente di ottenere risultati significativi sia in relazione alla qualità dell'aria, con riduzione delle emissioni di biossidi di azoto e anidride carbonica, sia per evitare gli incolonnamenti, riducendo di conseguenza i tempi di percorrenza".
    Il progetto cofinanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma "Life" terminerà a settembre 2021. L'Agenzia per l'ambiente e per la tutela del clima della Provincia di Bolzano assieme ai partner di progetto, Autostrada del Brennero, Agenzia provinciale per l'ambiente di Trento, Università di Trento, Noi Techpark e Cisma, hanno riavviato le attività di test lungo il tratto sperimentale, tra le stazioni autostradali di Egna-Ora e San Michele-Mezzocorona, in entrambe le direzioni.
    "Con il progetto BrennerLec mi voglio rivolgere agli automobilisti che percorrono il tratto autostradale Bolzano-Trento per sensibilizzarli in merito all'utilizzo consapevole del loro veicolo a motore e per far capire loro quanto ciò possa incidere in modo assai rilevante sulla qualità dell'aria che respiriamo - afferma l'assessore provinciale all'ambiente, Giuliano Vettorato - Credo sia fondamentale coinvolgere i cittadini e sensibilizzarli in merito all'importanza di tutelare il bene comune aria, un bene che tutti diamo per scontato e illimitatamente disponibile, anche se in realtà non è così".
    Gli automobilisti che percorrono la A22 tra Bolzano e Trento, in entrambe le direzioni, possono vedere esposta la segnaletica di velocità consigliata identificabile grazie al cartello 100 km/h rettangolare su sfondo verde. Tale segnalazione viene esposta nei giorni e nelle ore in cui ridurre la velocità produce il massimo del beneficio ambientale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie