Mercato auto: numeri positivi per i 50 Top dealer

In 10 anni il fatturato medio è cresciuto dell'80%

Redazione ANSA ROMA

Il mercato delle automobili in Italia evidenzia, in base ad un'analisi di Quintegia, il buon andamento delle vendite dei primi 50 Top dealer. Nel 2021 sono stati venduti 424.477 veicoli, ed anche per il 2022 si dovrebbe superare la soglia delle 400.000 unità, con un decremento dei volumi di vendita del 5% dovuto alla carenza di prodotto.
    I dati parlano chiaro: il fatturato medio totale dei primi 50 gruppi di concessionarie, relativo al 2021, ammonta a 340 milioni di euro. Inoltre, per il 2022 si prevede un incremento che dovrebbe superare la soglia di 360 milioni di euro, per via di ulteriori acquisizioni da parte di alcuni grandi gruppi.
    L'indagine di mercato di Quintegia, comparando i dati relativi al 2011, quando il fatturato medio si attestava sui 189 milioni di euro, ha messo in luce una crescita dell'80% di quest'ultimo. Nel decennio preso in esame è aumentato anche il numero dei dipendenti medi: precisamente dai 216 del 2011 ai 350 del 2021.
    Di pari passo con il fatturato, è migliorata anche la redditività delle aziende prese in esame, che è passata dall'1,18% del 2011 al 2,27% del 2021. A livello di vendite, la quota dei primi 50 gruppi di concessionari ha ricevuto un boost importante, raggiungendo il 29,1% rispetto al 17,6% del 2011 e, nel 2022, potrebbe arrivare al 30,5%.
    Testimone di un mercato in evoluzione, l'aumento delle vendite di auto usate ha raggiunto un incremento percentuale del 58% in 10 anni, con 5431 vetture vendute nel 2021, a fronte delle 3432 del 2011. Per il prossimo futuro si profila all'orizzonte la sfida dell'elettrico, con il mercato italiano attualmente indietro rispetto alle altre piazze europee nella svolta sostenibile. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie