Design & Giardino

Sonno di qualità, dai colori delle lenzuola all'aromaterapia 7 consigli

Percalle è cotone ideale, materasso almeno alto 20 cm e via la tecnologia con la luce blu

Una camera da letto . @ Dalfilo © ANSA
  • Redazione ANSA
  • 07 novembre 2022
  • 10:51

Un sonno di qualità migliora incredibilmente il nostro umore, la nostra concentrazione, la nostra resa sul lavoro e le nostre relazioni sociali. Riuscire a dormire bene, specie con le giornate più corte nella stagione autunnale e invernale, è fondamentale. Gli esperti di Dalfilo - startup innovativa del settore della biancheria per la casa di produzione artigianale e italiana di alta qualità - hanno identificato 7 tips fondamentali per un sonno di qualità.
1. Illuminazione. L’illuminazione in camera da letto è importantissima per un buon riposo. È bene scegliere delle lampadine dai toni caldi, ed evitare il classico lampadario sopra al letto. Meglio punti luce regolabili in grado di creare un’illuminazione soffusa. Per una questione energetica, è bene che il sole entri in camera da letto, e che durante le ore di luce del giorno, la stanza sia illuminata naturalmente, sfruttando i raggi solari.
2. Colori. Sempre per una questione di luce ed energia, i colori hanno un ruolo fondamentale nella zona notte. Si consigliano colori neutri, per un buon riposo e per creare un ambiente equilibrato, come ad esempio i toni del beige, crema, avorio, grigi, marroni. Vanno bene anche i colori pastello, magari rosa, verde o giallo, sempre molto tenui. Il blu è il colore del relax, il colore del cielo e del mare, per questo è sempre indicato per rilassare la psiche e conciliare il sonno. Per quanto riguarda la parte di arredo e decorazione, va sempre bene introdurre elementi in legno, elemento naturale e rilassante, apporta una sensazione di pace e tranquillità. Tra i colori per la biancheria il bianco cotone, il crema, facile da abbinare con gli altri colori e stili. Per chi vuole osare un po’ un’opzione è il marrone caffelatte, accogliente, invita al riposo e si abbina perfettamente con arredi in legno; oppure il grigio perla, elegante, facilmente combinabile, infonde relax senza rinunciare a un tocco di eleganza. Mentre tra i colori stagionali il verde oliva, vellutato ed elegante, illumina e rafforza la camera, senza appesantirla, rilassa e favorisce il riposo.
3. Biancheria. Rigorosamente 100% naturale. È importante che il corpo sia sempre a contatto con fibre naturali, come il cotone e il lino, per garantire un riposo di qualità. Inoltre, per dormire bene, è molto importante scegliere tessuti traspiranti. Un tessuto traspirante è un tessuto che permette una maggiore circolazione dell’aria, favorendo una minore concentrazione di umidità e riducendo di conseguenza la sudorazione. Tra i tessuti più traspirabili ricordiamo senza dubbio il cotone. Esistono diversi tipi di lavorazione del cotone, tra cui il percalle e il raso. Il percalle è ideale per la sua versatilità. Perfetto in tutte le stagioni perché altamente traspirante, termoregolatore e leggero sulla pelle (lascia respirare il corpo e crea un microclima perfetto per qualsiasi stagione). Mentre il raso, grazie alla sua texture vellutata a contatto con il corpo, è ottimo per le bruciature del periodo estivo. E per un sonno beauty ideale è la seta: durante il sonno, i nostri capelli sono più inclini a spezzarsi, a causa dell’attrito con il cuscino provocato dai nostri movimenti, grazie alla sua texture liscia e morbida, la seta permette al capello di non aggrovigliarsi e strapparsi, prevenendo la formazione di doppie punte e riducendo l’effetto crespo. Inoltre, la seta essendo naturalmente liscia, non produce attrito con la pelle del volto, impedendo la formazione di rughe e pieghe da cuscino, diminuendo i processi infiammatori e non creando irritazioni.
4. Materasso. Anche il materasso, evidentemente, ha un ruolo essenziale nella qualità del sonno. Si raccomanda di valutare in base alle proprie necessità. Per sceglierne uno adatto, è determinante sapere se ad esempio si dorme da soli o in coppia, se ci si muove molto oppure se si ha un riposo statico. In ogni caso il materasso deve essere alto almeno 20 cm. Per mantenere al meglio e più a lungo le caratteristiche del materasso prescelto, e quindi per un riposo di maggior qualità, è importante girare il materasso. Questa procedura serve a prevenire dolori di schiena, fianchi e spalle, perché con l’uso si forza sempre sugli stessi punti del materasso, che perde la sua capacità di performance. Per ovviare al problema, si raccomanda di girare il materasso ogni 3 mesi. Si procede con il giro testa-piedi, poi al successivo con una rotazione (sopra-sotto), poi di nuovo testa-piedi e poi di nuovo rotazione.
5. Temperatura. In camera da letto la temperatura non deve mai essere elevata. È sempre meglio un buon piumino di qualità, piuttosto che lasciare il riscaldamento acceso di notte. 18° C, per quanto possa sembrare una bassa temperatura, in realtà è ideale per conciliare il sonno. Per quanto riguarda l’umidità, si raccomanda che si mantenga tra il 30% e il 60%. Un ambiente troppo secco può facilitare tosse e malattie respiratorie, mentre uno troppo umido può favorire la formazione di muffe e acari, anch’essi origine di possibili problemi broncopolmonari.
6. Aromaterapia. Perfetta per conciliare il sonno e profumare l’ambiente al tempo stesso, l’aromaterapia è un vero e proprio toccasana per chi ha difficoltà a dormire. Tra gli oli essenziali più indicati troviamo la lavanda, la camomilla, la melissa, il bergamotto, il gelsomino e la menta. Si possono mettere un paio di gocce in un diffusore, oppure direttamente una o due gocce sul cuscino. Provare per credere.
7. Via i telefoni e la tecnologia (lo dice anche il Feng Shui). Un’ultima raccomandazione per prendere sonno più facilmente, è quella di bandire smartphone, tablet, TV e qualsiasi tipo di dispositivo elettronico dalla camera da letto. Oltre a distrarci con suoni e notifiche, insieme allo schermo luminoso mantengono la nostra mente attiva quando invece dovrebbe riposare, la famigerata luce blu.



Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie