Beauty & Fitness

Spinaci o zucca? W la pasta fresca e colorata, consigli su come realizzarla

Per la Giornata mondiale della pasta un omaggio ala regina della tavola italiana

foto da  “La tua pasta fresca fatta in casa” (Edizioni Lswr) di Natalia Piciocchi © ANSA
  • Redazione ANSA
  • 24 ottobre 2022
  • 19:06

Pasta fresca fatta in casa: pasta colorata con ortaggi e verdure. E' una delle tante varianti per gustare, con originalità, un primo piatto di eccellenza della cucina italiana e rendere omaggio a sua maestà la pastasciutta da sempre regina della tavola. Il 25 ottobre è il World Pasta Day, una giornata internazionale in cui in tutto il mondo si celebra la pasta. Portandoci avanti con le indicazioni del governo che ha istituito il ministero per la sovranità alimentare, ecco un motivo in più per festeggiare la pasta fresca e colorata, seguendo un trend in ascesa.
Ecco come realizzarla.
I procedimenti e la preparazione degli ingredienti:
- Quali ortaggi e quali verdure si possono usare per creare pasta fresca colorata?
- Come devono essere preparati gli ingredienti, prima di realizzare l’impasto?
- Come condire la pasta colorata?
- Quali “colori” si possono ottenere?
Natalia Piciocchi, autrice de “La tua pasta fresca fatta in casa” (Edizioni Lswr), offre alcuni consigli e indicazioni utili per realizzare pasta gialla, arancione, marrone, viola, verde, rossa e nera. Come creare l’impasto di base, colorato?
L’impasto base può essere colorato con una serie di ingredienti naturali quali ortaggi, spezie e aromi. Nella realizzazione delle paste colorate bisogna tenere presente che, aggiungendo l’ingrediente colorante, la consistenza dell’impasto cambia.
La pasta colorata con ortaggi Nel caso degli ortaggi, che sono ricchi di acqua, bisogna fare molta attenzione al loro metodo di cottura e a come vengono adoperati. “Ove possibile consiglio la cottura al forno di zucca, carote e barbabietola, che tra l’altro preserva al meglio le caratteristiche qualitative/nutrizionali di questi ortaggi, ma soprattutto il loro sapore resta più intenso” scrive Natalia Piciocchi nel suo nuovo libro.
La pasta colorata con le verdure Il passaggio al forno caldo e ventilato è consigliabile anche per asciugare le verdure, se sono state lessate. Per spinaci, bietole, ortiche, borraggine e le altre erbette, si consiglia di sbollentarle brevemente così che non perdano il loro colore e di strizzarle per bene prima dell’uso, meglio ancora se si ha la possibilità di cuocerle al vapore, così da conservarne al meglio le caratteristiche qualitative.
Alcuni esempi di pasta verde:
- La pasta verde con bietole o spinaci:  Gli spinaci (o le bietole) vanno sbollentati o cotti al vapore, strizzati per bene e passati al setaccio o tritati finemente. Le dosi indicative sono 400 g di spinaci o bietole fresche, 2 uova e 400 g di farina;
- La pasta verde all’ortica Sbollentate brevemente 150 g di foglie di ortica in acqua bollente salata; raffreddatele sotto il getto di acqua fredda e tritatele finemente. Impastate la purea di ortica con 300 g di farina e 3 uova;
- Pasta verde alle erbe aromatiche Tritate finemente le erbe aromatiche scelte e aggiungetele all’impasto base della pasta all’uovo, calcolando 1 cucchiaio di erbette tritate ogni 100 g di farina. Alcuni esempi di pasta giallo/arancio:
- Pasta giallo/arancio alla zucca Cuocete la zucca al forno e passatela al passaverdura. Impastate 200 g di purea di zucca con 200 g di farina e 1 uovo; - Pasta giallo/arancio alla carota Cuocete le carote al vapore e passatele al passaverdura. Impastate 1 cucchiaio di purea di carote ogni 100 g di farina;
- Pasta gialla allo zafferano Le dosi indicative sono una bustina (0,100 g) di zafferano per 200 g di farina e 2 uova; per un colore più intenso e un sapore più forte della pasta potrete raddoppiare la quantità di zafferano.
E poi ancora
- Pasta rosa al pomodoro Addizionare all’impasto base un cucchiaio di concentrato di pomodoro ogni 100 g di farina. A questo impasto potrete addizionare anche 1 cucchiaio di erbette aromatiche;
- Pasta viola alla barbabietola Addizionate all’impasto base la barbabietola cotta al forno e passata al passaverdure. Calcolate 1 cucchiaio di passato ogni 100 g di farina;
- Pasta al nero di seppia All’impasto base aggiungete una bustina di nero di seppia (4 grammi) per ogni 200 g di farina;
- Pasta marrone Addizionate un cucchiaino raso di cacao amaro setacciato ogni 100 g di farina, fate la fontana e aggiungete le uova.
Come devono essere condite le paste colorate? È preferibile usare un condimento molto semplice e dal sapore non molto intenso. Le paste colorate risultano allegre e d’effetto, oltre ad avere un sapore particolare che è quello dell’ingrediente usato per dare colore

  • Redazione ANSA
  • 24 ottobre 2022
  • 19:06

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie