Beauty & Fitness

Yoga su The Edge, namaste a 345 metri d'altezza

Osservatorio all'aperto a Ny offre esperienza unica

 © ANSA
  • di Gina Di Meo
  • NEW YORK
  • 29 ottobre 2020
  • 23:42

Yoga sul tetto di New York sospesi a 345 metri d'altezza. The Edge, l'osservatorio all'aperto più alto dell'emisfero occidentale, offre un'esperienza unica in aggiunta allo spettacolo della vista mozzafiato su New York, la possibilità di praticare yoga sulla terrazza panoramica al centesimo piano dell'edificio che si eleva dal complesso commerciale e residenziale di Hudson Yards.
    Un'esperienza ribattezzata 'sky-high' (proprio per l'altezza) gestita da Equinox, la catena di palestre di lusso negli Stati Uniti, la quale non potendo più offrire ai suoi membri lezioni al suo interno a causa delle misure anti-Covid ha pensato di portarle fuori creando il programma 'Equinox's In the Wild'. Lo yoga su The Edge è aperto anche ai non membri e ad un costo leggermente superiore a quello del biglietto d'ingresso sull'osservatorio si può 'tranquillizzare mente e corpo' oltre a godersi la vista.
    Il valore aggiunto di una lezione a 345 metri d'altezza? Per un'ora dimenticarsi del caos quotidiano della vita specialmente ai tempi della pandemia. "Elevarsi al di sopra del trambusto quotidiano a cui siamo soggetti tutti noi quotidianamente - ha spiegato all'ANSA Cooper Chou, istruttore a Equinox - vuol dire anche soffermarsi ad apprezzare la bellezza delle cose. Penso che in questo periodo, con la pandemia, tutti noi ci dimentichiamo del bello che in realtà abbiamo. Venire qui, quindi, aiuta le persone ed essere più grate, ad ammirare il panorama, respirare l'aria fresca e godersi anche lo spazio in cui si pratica yoga". Cooper ha aggiunto che le diverse condizioni climatiche a cui si è soggetti quando si pratica all'aperto aiutano anche a concentrarsi e poi a rilassarsi.
    "Quando fa freddo ad esempio - continua - la pratica non è solo un semplice movimento del corpo ma ci aiuta a capire quali sono le nostre distrazioni e a controllarle. Portare a termine una posizione in condizioni climatiche avverse ci fa capire che è un qualcosa che non possiamo cambiare in quel momento tuttavia non è una situazione permanente. Avremo freddo per un'ora però poi andremo al coperto e staremo meglio. Alla fine è una grande lezione per aiutarci a capire quali sono le nostre distrazioni e quindi gestirle. Apprezzeremo anche la capacità di lasciare andare e di accettare che nulla dura per sempre".
    The Edge ha riaperto all'inizio di settembre dopo la chiusura forzata a marzo a causa delle misure restrittive per la pandemia. Funziona al 25% della sua capacità tuttavia offre una vista a 360 gradi della città. Oltre ad uno spazio protetto da vetrate è dotato di una scalinata che eleva la vista di un piano e sulla quale è possibile sedersi come su quella che si trova al centro di Times Square. Una parte della superficie del piano è inoltre in vetro e dà a picco sulla strada, letteralmente è come avere la città sotto i piedi. The Edge è stato anche definito una camminata lungo il cielo. (ANSA)

  • di Gina Di Meo
  • NEW YORK
  • 29 ottobre 2020
  • 23:42

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie