Aggressione antisemita: Bianchi, atto grave

Fondamentale educare al rifiuto di ogni discriminazione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 GEN - "Insultare e aggredire un ragazzo 'perché ebreo' è inaccettabile. L'episodio denunciato dalla famiglia della vittima, avvenuto nei giorni scorsi a Venturina, addolora molto. L'odio e la prevaricazione non ammettono giustificazioni e non devono essere sottostimati". Lo dichiara il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi. "Si tratta di un atto grave, che va condannato e che richiama tutti noi all'impegno quotidiano nell'educazione delle nuove generazioni al rispetto e al rifiuto di ogni forma di violenza e discriminazione - aggiunge il Ministro - Sono vicino al ragazzo che ha subito questo attacco e alla sua famiglia, tutta la comunità scolastica lo è. In questi giorni ci apprestiamo a celebrare insieme alle nostre scuole il Giorno della Memoria: facciamolo con convinzione e consapevolezza, lavoriamo per costruire società solidali e di pace, in cui non ci sia spazio per episodi come questo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA