ANSAcom

Fnm, impegno a 360 gradi per tutela ambiente e viaggiatori

Da 2020 rinnovo flotta Trenord, 'meno consumi e più sicurezza'

MILANO ANSAcom

Rinnovo della flotta, accessibilità delle stazioni, risparmio energetico, mobilità integrata e welfare aziendale: è un impegno a 360 gradi quello di Fnm sul fronte della sostenibilità ambientale e anche 'sociale'. Un impegno a tutela dell'ambiente e dei passeggeri che emerge dalle pagine del corposo Bilancio di Sostenibilità 2018 - il sesto redatto dal gruppo lombardo dei trasporti quotato in Borsa - presentato oggi a Milano. I nuovi treni che arriveranno a partire da maggio del 2020, ordinati ad Hitachi Rail Italy e destinati a Trenord, "rappresentano il maggior standard di qualità oggi presente sul mercato in termini di sicurezza e di sostenibilità. Consumeranno il 30% in meno di energia di marcia con prestazioni paragonabili al servizio metropolitano. Questa è una novità assoluta nel mercato italiano" ha sottolineato in particolare il presidente della società Andrea Gibelli. Stesso discorso per i nuovi treni diesel-elettrici commissionati a Stadler: consumo di carburante ridotto del 30%, minori emissioni di Co2, riduzione del rumore e delle vibrazioni, 93% dei materiali utilizzati per costruzione riciclabili. "In questi anni anni abbiamo continuato a progettare 'velostazioni' per favorire l'integrazione tra bici e treno. Di recente abbiamo presentato in anteprima europea la Smart Energy Area alla Stazione Bovisa di Milano, una zona alimentata ad energia solare che consente di ricaricare qualsiasi mezzo elettrico e dotata anche di armadietti-frigo per mantenere fresca la spesa. Tutto questo per migliorare la qualità del cosiddetto ultimo miglio" ha ricordato Gibelli. "Per noi - ha aggiunto il manager - viaggio non significa soltanto trasportare le persone ma accompagnarle da casa fino al posto di lavoro. Un progetto non semplice che mi auguro i cittadini potranno apprezzare nei prossimi anni". Il Bilancio di Sostenibilità 2018 di Fnm (socio paritario di Trenord insieme con Trenitalia) è stato presentato alla Triennale di Milano alla presenza, tra gli altri, dell'assessore ai Trasporti della Regione Lombardia (azionista di maggioranza della società con il 57,57%), Claudia Maria Terzi, che ha messo l'accento sugli interventi per migliorare l'accessibilità degli utenti ai treni e alle stazioni. Il presidente del comitato per la Responsabilità sociale di Fnm Gianantonio Arnoldi ha evidenziato inoltre gli investimenti nel car sharing (attraverso la controllata E-Vai), "senza dimenticare - ha aggiunto - il grande lavoro che stiamo facendo per garantire maggiore sicurezza ai nostri ai nostri utenti, un punto sul quale siamo all'avanguardia in Italia e forse anche in Europa". Sul fronte del personale, infine, FNM ha lanciato nel 2018 il primo programma di "lavoro agile" aziendale. Nel corso dell'anno sono state 230 le nuove assunzioni. Il 94% dei dipendenti ha un contratto a tempo indeterminato.

In collaborazione con:
Fnm

Archiviato in