Mobilità: Parigi città ciclabile, nuove piste e bike sharing

Bikeitalia.it, per auto parcheggi più cari e limite 30 km/h

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 04 OTT - Centinaia di chilometri di nuove piste ciclabili, parcheggi più cari per le auto e limite di velocità a 30 km all'ora. Sono alcune delle misure adottate dal Comune di Parigi a partire dal 2015, e che hanno fortemente sviluppato l'uso della bicicletta nella capitale francese. Le racconta in un post su Facebook Manuel Massimo, direttore del sito Bikeitalia.it.

"L'amministrazione di Parigi dal 2015 ha deciso di diventare una città ciclabile e ha messo in atto una serie di misure concrete per riuscirci", scrive Massimo. In primo luogo, disincentivando l'uso dell'auto. Il Comune ha stabilito di "ampliare le pedonalizzazioni; istituire i 30 km/h in città; disincentivare gli spostamenti sui mezzi privati motorizzati, aumentando le tariffe di parcheggio (ora pagano anche le moto e gli scooter)".

Poi, continua Massimo, ci sono le misure per promuovere la mobilità cicilistica: "Espandere il bike sharing metropolitano (vélib) in modo capillare sul territorio e aprire anche al noleggio di ebike ed e-cargobike (véligo) a costi accessibili.

Per vélib sono gratis le corse fino a 30 minuti - anche per più corse al giorno - e l'abbonamento mensile al servizio è di 3,10 euro".

Parigi ha fatto ovunque le Strade Scolastiche, cioè la chiusura alle auto delle strade davanti alle scuole all'entrata e all'uscita degli studenti. Quindi ha favorito "gli spostamenti a piedi e in bicicletta con iniziative di formazione/informazione". Sono state realizzate in città "centinaia di chilometri di ciclabili, spesso destinando intere corsie alle bici", sfruttando "la pandemia per velocizzare la realizzazione".

Si è provveduto poi a "mettere in sicurezza gli incroci con attraversamenti ciclabili e case avanzate (spazio riservato alle bici ai semafori n.d.r.)", quindi ad "aprire le corsie preferenziali alle bici e ai monopattini". Infine, sono state create "strade verdi con ampie aiuole, che combattono le isole di calore e drenano l'acqua piovana, evitando gli allagamenti".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA