Basilicata

Rifiuti: firmato a Potenza il "Protocollo di legalità"

Procura, Comune e Acta per il controllo sulla gestione appalti

(ANSA) - POTENZA, 27 SET - "Garantire maggiore prevenzione e controllo nelle procedure di affidamento degli appalti sulla gestione dei rifiuti": è questo lo scopo del protocollo di legalità che è stato firmato stamani nell'aula "Alessandrini" del Palazzo di giustizia di Potenza.
    Il documento per "potenziare il sistema di controlli nell'ambito delle procedure di affidamento e gestione degli appalti di lavori", è stato firmato dal Procuratore della Procura della Repubblica di Potenza, Francesco Curcio, dal sindaco del capoluogo, Mario Guarente, e dell'amministratore unico dell'Acta, Camillo Naborre.
    "Le gare le gestirà il Comune con gli strumenti ordinari, una volta che sarà aggiudicata - ha spiegato Curcio - il Comune ci comunicherà il nome della vincitrice e ci dirà quali sub contratti sono stati sottoscritti. A questo punto noi svilupperemo un'attività conoscitiva per verificare la trasparenza di queste imprese al di là degli accertamenti fatti in precedenza".
    La necessità alla base di queste attività - ha aggiunto il Procuratore - è di evitare, "come capita spesso, che i soggetti criminali si servano di società pulite dietro cui operare. E' chiaro che un soggetto pulito sotto il profilo della certificazione antimafia risulterà a posto. Bisognerà andare a verificare - ha concluso - se dietro di loro c'è qualche soggetto che non è altrettanto cristallino". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie