Lavoro: maggiore gender gap in forze armate e grandi aziende

Ministero, alta disparità anche in agricoltura e costruzioni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 OTT - Il ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto interministeriale che individua - per il 2021 - i settori e le professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% il valore medio annuo, per l'applicazione degli incentivi all'assunzione delle donne. Lo fa sapere il ministero. Nel decreto è pubblicata una tabella Istat riferita al 2019 secondo la quale il tasso di disparità medio è del 9,3%.
    Quindi la soglia sopra la quale un settore è caratterizzato da un tasso di disparità uomo-donna superiore di almeno il 25 per cento del valore medio è pari all' 11,6%. Tra i settori con la più alta disparità ci sono l'agricoltura (49,2%) , le costruzioni (83,6%), la manifattura (46,9%) ma soprattutto le forze armate (91,1% nella truppa). C'è un alto tasso di disparità uomo donna anche tra imprenditori, amministratori e direttori di grandi aziende (65,7%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA