Naiadi, centrosinistra vuole risposte

'Preoccupanti ritardi e situazione dei lavoratori'

(ANSA) - PESCARA, 19 AGO - La riapertura delle Naiadi non può più attendere, avere certezze serve all'utenza dell'impianto che si sta disperdendo, al territorio che non ha un punto di riferimento storico per lo sport e ai lavoratori ai quali vanno date risposte e garanzie. Lo hanno detto, in conferenza stampa a Pescara davanti alla struttura sportiva ancora chiusa, consiglieri regionali e comunali del Pd che hanno illustrato l'interpellanza presentata il 9 luglio in Consiglio regionale: chiedono di conoscere lo stato della procedura e i tempi della gara per il project financing in cui il rilancio dell'impianto è stato inserito a seguito della Delibera di Giunta regionale 270/19. "Siamo a fine agosto - ha detto il consigliere regionale Antonio Blasioli - e le piscine e l'intera struttura sono inaccessibili. Questo dopo che l'11 luglio c'era stata l'inaugurazione che annunciava per il 15 luglio la riapertura, cui avevano preso parte il presidente del Consiglio regionale Sospiri, gli assessori Febbo e Liris e il sindaco Carlo Masci".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere